Sfortunatamente, a causa di tutta la disinformazione che circola sul cosiddetto “deep web”, c’è molta confusione a riguardo.

Attenzione: il “deep web” non è altro che pagine web non indicizzate dai motori di ricerca standard, come Google, Bing, Yahoo !, e persino DuckDuckGo (un motore di ricerca Clearnet che non ti tiene traccia di te ). Esempi di questo sarebbero profili privati di Facebook, profili privati di Instagram, i dettagli confidenziali del tuo sito bancario, o anche un blog non indicizzato o un sito personale.

La “darknet=rete oscura” è ciò che le persone hanno in mente quando pensano alle storie dell’orrore che circolano su Reddit, YouTube, ecc. (A proposito, la maggior parte di quelle storie sono inventate.) Il web oscuro si riferisce a siti costruiti sulle “darknets”, che sono reti anonime che richiedono un software speciale o un’autorizzazione per l’accesso. Il problema è che i due termini sono costantemente confusi l’uno con l’altro, quindi la gente ha iniziato a usarli in modo intercambiabile.

Quale darknet è il migliore? Tor è probabilmente la darknet più popolare al momento, ed è ancora uno dei migliori in termini di anonimato. I siti costruiti sulla rete Tor sono chiamati “servizi nascosti Tor” o “siti onion”. Puoi anche accedere ai siti “clearnet” (.com, .net, .org, ecc.) In modo anonimo con Tor ed eludere un sacco di metodi di censura di Internet che vengono utilizzati in alcuni paesi. Tuttavia, Tor(Tor Browser) non è l’unico modo per accedere al cosiddetto “dark web”.

Il nome “Tor” sta per “the onion router”, nel senso che incapsula le tue comunicazioni in strati di crittografia, analoghi agli strati di una cipolla. A causa di questa tecnica di instradamento onion, il tuo indirizzo IP è camuffato, così come i luoghi e le identità di coloro che ospitano i servizi nascosti.

Tor è anche la rete su cui sono ospitati molti “mercati darknet”, cioè i siti di e-commerce che vendono droghe, account Netflix hackerati, abbigliamento cardato, ecc. Probabilmente l’esempio più famoso di un mercato darknet è The Silk Road, che è considerato essere il primo mercato darknet moderno; è stato lanciato nel 2011 e chiuso dall’FBI (in collaborazione con ICE, DEA e IRS Criminal Investigations) nel 2013.

Qui trovi una recensione su uno dei mercati, chiamato Apple Market: Apple Market Review – Dark Web Reviews

Oltre ai mercati, troverai molti forum e social network, con la differenza che le persone amano usarli in modo anonimo e spesso inventano false identità.

I social network, a volte, sono paradisi per attività criminali – ad esempio, c’era uno chiamato Blackbook che sarebbe un “Facebook alla Tor”. Alcuni dei suoi membri vendevano narcotici, carte di credito scremate e altri beni apertamente sul sito, che dubito si vedrebbe accadendo all’aperto su Facebook.

Ci sono molte altre reti come Tor che esistono – alcuni esempi sono I2P, Freenet, ZeroNet, GNUnet, Netsukuku, cjdns e altri.

Puoi accedere ai primi tre con un browser “normale” come Firefox o Chrome, ma devi configurarli correttamente. Con I2P, è necessario modificare le impostazioni del proxy su 127.0.0.1, porta 4444 e quindi eseguire il programma I2P.

ZeroNet (Decentralized websites using Bitcoin crypto and the BitTorrent network) è una rete di anonimato un po ‘più recente che utilizza la crittografia bitcoin e la rete BitTorrent (così come Tor) per raggiungere l’anonimato. Anche a questo si può accedere con un browser standard.

Se stai solo cercando di accedere a siti “brutti” (a cui ho trovato molte persone interessate), usa Tor o forse Freenet. Tuttavia, potresti comunque rimanere deluso. Non è così terrificante come lo sono le storie dell’orrore che si sentono in giro. Semplicemente il tutto richiede un po di attenzione in piu’ rispetto alla “clearnet”.

By Quora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *